Flagg

il blog di un diversamente sano di mente

Negative space e stampa fotografica

Illusioni ottiche, loghi e composizione fotografica sono solo alcuni esempi di spazi negativi  comuni. In particolare in graphic design i creativi sono quelli che ne fanno più uso per realizzare brand unici. Amazon, FedEx, Carrefour per citare qualche esempio.

L’idea di veicolare un messaggio dentro un altro mi ha sempre fatto pensare a concetti come il watermark, la firma d’acqua,  la steganografia, dove appunto messaggio è “nascosto”, o meglio non è percepibile immediatamente, dentro un altro usato come veicolo.

I giapponesi hanno persino un kanji ad hoc per rappresentare questo concetto: ma

Finito il preambolo necessario giungo a descrivere l’idea, o meglio la genialata che mi è venuta in mente mettendo insieme altri due concetti:

  • spazio negativo
  • stampa di immagini
  • risparmio (di denaro e di spazio)

Tutto è nato dalla mia volontà di stampare alcune fotografia in formato 1:1, utilizzando però una stampante che al massimo stampa fotografie a sublimazione (dalla resa per me fenomenale) in un formato ridotto rispetto a quello originale.

Alternative? Un banale collage? Si può fare ma insorgono alcuni problemi:

  • bisogna ritagliare l’immagine originale in sotto immagini dalle dimensioni corrette
  • la proporzione della stampa non è uguale a quella della foto originale, quindi si perderebbe comunque una percentuale di area non stampata
  • un collage deve essere sistemato su una superficie stabile e magari incorniciato

Here comes the negative space: mi sono chiesto, perchè non stampare solo parti dell’immagine che collocate alla giusta distanza creino nell’osservatore l’idea dell’immagine originale? Nel caso di una figura intera o un primo piano americano bastano 3 immagini orizzontali che creano una composizione verticale.

Nel caso di un panorama viceversa, tre crop verticali sono sufficienti a realizzare una idea di insieme.

Kaizen – Zen

Come dire con due immagini basta perdere tempo per migliorare ma vivere in maniera tranquilla, senza troppi pensieri. Banalmente:

  • Kaizen : continuo miglioramento
  • Zen: tranquillità dell’animo

Chambara the App (Alpha)

Chambara (ALPHA) su Google Play Store

 

In honor of a great classic anime, Manga Mitokomon (in italian “L’invincibile Shogun“)

  • Free (as free beer)
  • No Spam
  • Less than 10MB (sorry at the moment is the minimum I can afford)

Come fare un app (funzionante) per Android con Python e Kivy

Sottotitolo

Seiryoku-Zenyo:  ovvero massima resa, minor energia sprecata uno-dei-motivi-cui-so-tante-cose

Dalla semplice volontà di creare una app che mostri una immagine e faccia sentire una canzone (IDEA moooolto banale).
Ma poi vuoi realizzarla per Android (per il momento, anche perchè non saprei come testarla su un dispositivo IOS).
E poi la vuoi realizzare in Python (con Kivy).
E poi vuoi proprio una app, un apk e magari anche firmato.
E poi scopri che per creare un apk con buildozer, Windows ti è inutile e ti serve obbligatoriamente una macchina virtuale, che trovi già pronta in rete ma solo a 64bit e quindi non la puoi usare.

Allora ti crei una bella Ubuntu pulita, ci installi quello che sembra essere necessario e:
riesci a compilare il primo APK con buildozer (un mostro di Frankenstein, che compila Java a partire da Python e ti sputa come minimo 6 MB di APK, anche per un Hello World).

L’APK funziona e riesci a caricarlo sullo smartphone e parte anche. Ma poi dicevi di volere l’audio e al file di configurazione di buildozer aggiungi una solo stringa e tutto il mondo scoppia.
Perchè ffmpeg ha le sue maledizioni…
Fattostà che ad un certo punto non compila più niente, si spacca tutto. Provi a rimuovere Python da Ubuntu (NON LO FATE MAI) ed a reinstallarlo.
Dopo parecchie altre maledizioni riprende a compilare APK, ma per l’audio ancora ciccia.
Poi cerchi nei newsgroup e aggiungendo altri pacchetti riesci ad aggiungere il supporto a ffmpeg MA NON FA PARTIRE GLI MP3.
Allora converti ad OGG VORBIS ma ancora nulla…
Alla fine devi coercitivamente forzare le estensioni di tutti i file multimediali che ti servono MA SOPRATTUTTO LE STESSE CARTELLE CHE LI CONTENGONO!
E la app parte e fa la canzoncina che volevi e mostra lo sfondo che volevi.
La macchina virtuale la ho salvata e la iberno anche nel frigo.

Si ringrazia CatLog per l’aiuto…

Nikon Picture Controls showcasing

Starting from NikonPC preview (one by one), I made a little script to automate:

  • selection of a single picture control
  • downloading the modified preview image

Target is a gallery with ALL the previews in order to choose the preferred/best one for the photo.

Two methods: one to update the preview, another one to force a file download.

The Script


function updatePreview(index)
{    
    
js('imgPreview').onReady('onLoad', function() {
    curve.init();
    curve.initPreviewImage();
    var elmFileList = js('selFileList').elm;
    if (!elmFileList) {
        console.log("elmFileList " + index);
        return false
    }
    elmFileList.selectedIndex = index;
    var src = this.elm.src;
    this.elm = new Image();
    js(this.elm).addEvent('load', function() {
        npc.load();        
        forceDownload(index);
    }, false);
    this.elm.src = src;
});
    
}

function forceDownload(index)
{   
    var link = document.createElement('a');
    link.href = $("#cLutImage")[0].toDataURL("image/png");      
    link.download = 'Download' + index + '.png';    
    document.body.appendChild(link);
    link.click();
}

function main(index)
{       
    updatePreview(index);
}

How to launch:

  • Open https://nikonpc.com/
  • Press F12
  • Inside JS Console
    • Paste the above code
    • input main(X), where X is an available Picture Control in the page. i.e. main(4)
    • press Enter
  • DownloadX.png modified file will be downloaded

Addio Finestra Azzurra (… – 8-03-2017)

Oggi è stato un triste giorno. Una forte tempesta, che questa notte mi ha anche svegliato, ha fatto crollare uno dei simboli di Malta, o meglio di Gozo: l’Azure Window.Azure Window

Da tempo questo millenario simbolo dell’Unesco era a rischio, ma nessuno avrebbe mai pensato di svegliarsi e non trovarlo più. Prima di tutto perchè non era piccolissimo, in secondo luogo perchè era un simbolo un po’ come lo potrebbe essere la Torre di Pisa, anche se non creato dall’uomo sia chiaro.

Azure Window

Sono riuscito a rivederla due mesi fa, la corrosione era evidente ma tutti speravano che crollasse il ponte e rimanesse la roccia principale. E invece i quasi trenta metri di limestone sono caracollati come un gigante nei flutti dei mare.

Azure Window

Azure Window

Che sia anche questo un segno?

Il-qalb tal-bniedem bosk.

Tempo di riflessioni, dopo 8 mesi in terra maltese (7 mesi,4 settimane,1 giorno = 244 giorni).
Vivere in terra straniera è cosa ben diversa rispetto alla semplice visita turistica, potrebbe essere una velata banalità ma non lo è.
Giorno dopo giorno, appena tutto ciò che era novità diventa routine ed esperienza inizi a percepire ancor di più l’essenza della cultura locale. Molte delle prime impressioni non sono cambiate, anzi si sono rafforzate. E non c’è stato un singolo giorno in cui abbia cambiato idea su quello che avevo deciso fin dall’inizio. 

L’inverno ha poi dimostrato un trend inglese (leggi pioggia costante per due mesi) che mi ha lasciato veramente deluso.

C’è di buono che, durante l’inverno, soprattutto la sera, si apprezza un silenzio surreale.

Rename Visual Studio Window Title

When you have a lot of different solution to work on, on the same time:

Visual Studio Extension: Customize Visual Studio Window Title

vs_rename_window_title.jpg

vs_rename_window_title.jpg

Support for VS 2010 onwards

Just open Tools –> Options  –> Rename VS Window Title and set something like [parent:2]\[solutionName] (there are other optional settings)

Json Test Helpers

Create an HTML file containing this code and open it from the web browser:

 

A Json sample:

{"employees":[ {"firstName":"John", "lastName":"Doe"},
{"firstName":"Anna", "lastName":"Smith"},
{"firstName":"Peter", "lastName":"Jones"}
]}

Hide images from WhatsApp Web interface

  • Press F12 with the https://web.whatsapp.com/ page opened
  • Go to the console command line
  • Copy and paste the below code
  • Press Enter

Code:

var thumbs = document.getElementsByClassName("image-thumb");
var l = thumbs.length;for (var i = 0; i < l; i++) { thumbs[0].parentNode.removeChild(thumbs[0]);}

All the thumbnails will be removed and your privacy will be preserved!

Page 1 of 8

Powered by WordPress & Theme by Anders Norén