L’autunno è arrivato portandosi via una lunga ed eccezionale estate senza pioggia in quel del Brandeburgo. Basta vespe per un po’ … certo balzare da un 23 gradi ad un 6 alla mattina è al quanto aggressive.

Scrivo dalla mia stanza in Prenzlauer Berg, nell’appartamento a fianco qualcuno studia il violino mentre nell’hinterhof oggi non ci sono bambini che giocano perché ha piovuto.

Oggi è la prima festa nazionale che festeggio, il primo giorno di vacanza dopo il mio arrivo a metà luglio, giornata calma e silenziosa per riposare il corpo e la mente e per rigenerarsi.

Google Photo mi rammenta che due anni fa ero ad Atene, a gironzolare nell’Acropoli in una tiepido ottobre di trasferta greca. Quattro anni fa ero nel sud dell’Islanda, ad ammirare le bellezze della natura incontaminata.