Addio Finestra Azzurra (... - 8-03-2017)

Oggi è stato un triste giorno. Una forte tempesta, che questa notte mi ha anche svegliato, ha fatto crollare uno dei simboli di Malta, o meglio di Gozo: l'Azure Window.

Azure Window

Da tempo questo millenario simbolo dell'Unesco era a rischio, ma nessuno avrebbe mai pensato di svegliarsi e non trovarlo più. Prima di tutto perchè non era piccolissimo, in secondo luogo perchè era un simbolo un po' come lo potrebbe essere la Torre di Pisa, anche se non creato dall'uomo sia chiaro.

Sono riuscito a rivederla due mesi fa, la corrosione era evidente ma tutti speravano che crollasse il ponte e rimanesse la roccia principale. E invece i quasi trenta metri di limestone sono caracollati come un gigante nei flutti dei mare.

Che sia anche questo un segno?

Sei commenti  •  Entropie, Fotografia, Living on my own, Malta, Ricordi  •   • 

Il-qalb tal-bniedem bosk.

Tempo di riflessioni, dopo 8 mesi in terra maltese (7 mesi,4 settimane,1 giorno = 244 giorni).
Vivere in terra straniera è cosa ben diversa rispetto alla semplice visita turistica, potrebbe essere una velata banalità ma non lo è.
Giorno dopo giorno, appena tutto ciò che era novità diventa routine ed esperienza inizi a percepire ancor di più l'essenza della cultura locale. Molte delle prime impressioni non sono cambiate, anzi si sono rafforzate. E non c'è stato un singolo giorno in cui abbia cambiato idea su quello che avevo deciso fin dall'inizio. 

L'inverno ha poi dimostrato un trend inglese (leggi pioggia costante per due mesi) che mi ha lasciato veramente deluso.

C'è di buono che, durante l'inverno, soprattutto la sera, si apprezza un silenzio surreale.

Due commenti  •  Entropie, Living on my own, Malta  •   • 

La prigione di Socrate

Spazio e tempo si confondono quando sei in trasferta durante un espatrio. Vivere in un hotel a cinque stelle, per quanto possa sembrare comodo dopo un po' ti fa sentire in una specie di prigione dorata. La mattina hai una ricca colazione, hai una palestra a tua disposizione, vai e vieni dall'ufficio in taxi ma non puoi fare molte cose.

Sotto al Partenone c'e' un parco con all'interno una grotta dove fu imprigionato Socrate e dove si narra abbia bevuto la cicuta.

 
 

Soundtrack: Sadness is a blessing - Lykke Li , Too many friends - Placebo,  

Otto commenti  •  Entropie, Living on my own  •   • 

Jose the barber

Un sabato mattina qualunque, un caldo opprimente ma ancora sopportabile e la necessità di una spuntatina mi portano nei pressi della zona dove di solito faccio la spesa (circa 10 minuti a piedi) e vicino al supermercato in Triq Manwel Dimech, una delle vie più ricche di negozi non-per-turisti a Sliema, incontro sulla porta della sua attività il buon Jose.

Di primo acchito il pregiudizio me lo farebbe descrivere come uno di quei soggetti che alla mattina in Italia si prende un bianchino a colazione: abbastanza emaciato, sulla cinquantina e dal parlare abbastanza lento. In generale molto diverso dallo standard maltese.

Continua...

Sette commenti  •  Entropie, Living on my own, Malta, Ricordi  •   • 

Si chiude un altro anno del Dragone

L'anno scorso ultimavo un trasloco. Quest'anno ne ho fatto un altro, cambiando parecchie cose della mia vita (casa, lavoro ed in parte anche mentalità).

Come già ho scritto da qualche parte, ritengo e sento come un lungo ciclo si sia chiuso ed un altro stia iniziando. Quest'anno è stato molto particolare, mi ha stupito per varie ragioni ed avvenimenti: persone che ho conosciuto, nuove amicizie e vecchie conoscenze ritrovate. Mi ha dato anche l'occasione di riflettere su tante cose. E' come se negli ultimi 8-9 anni avessi accumulato risorse e ora abbia intenzione di investirle, elaborarle, estenderle ad altri.

Continua...

Tre commenti  •  Entropie, Living on my own, Ricordi  •   • 

1 giorno, 1 settimana, 1 mese, 6 mesi, 2 anni

Il 30 dicembre scrivevo cose di cui vado oggi ancor più orgoglioso. 

La cosa buffa è che fallendo il piano A (ovvero migrare in Spagna), stava per scattare il piano B (ovvero altra casetta solo soletto).

Qualcosa (chiamiamolo sesto senso) in un freddo pomeriggio d'inverno mi ha fatto desistere. A volte bisogna stare in un posto e pensare a se stessi nello stesso posto ma nel futuro prossimo venturo. Se sorgono dei dubbi, cambiate idea.

Adesso le opzioni sono migliori, si è avverato un piano A1, dopo giusto giusto 6 mesi. Sono successe cose che mi hanno stupito ammetto. Non credevo fosse ancora possibile. L'alternativa probabilmente potrebbe essermi proposta domani. E poi sapere come va una certa proposta e poi come va un certo nuovo lavoro, una nuova casa, una nuova vita blah blah blah...

Continua...

Nessun commento  •  Entropie, Living on my own  •   • 

Una camera da letto vuota, piume per terra e scatoloni ovunque.

Dieci mesi in una casa non propriamente tua, abitudini che cambiano per forza e un futuro veramente incerto.

Quante riflessioni questo capodanno, un bilancio che pare uno zodiaco cinese: 12 anni. Alcuni volati alcuni no. Anni tristi ? Anni sfortunati? Tutte cazzate, gli anni sono tutti uguali. C'è chi nasce, c'è chi muore, c'è chi parte e c'è chi non partirà mai. C'è che si lamenta sempre e c'è chi non migliorerà mai.

Continua...

Dodici commenti  •  Entropie, Living on my own, Ricordi  •   • 

Il parcheggio

Torno proprio in questo momento dall'ennesima caccia al parcheggio settimanale. Non avendo un parcheggio privato infatti ogni sera ritorno a casa e colloco l'automezzo nel posto più vicino alla mia abitazione. Tranne il Lunedì. Il martedì infatti si svolge il consueto "mercatino rionale" che proibisce un bel tratto di area urbana ai mezzi privati.

Continua...

Undici commenti  •  Living on my own  •   •